articolo 023 - Quanto conosci la tua lavastoviglie? Capitolo # 3 - INDUSTRIE SMART - Igiene professionale nei settori Ho.Re.Ca.

Vai ai contenuti

Menu principale:

ARTICOLI

ARTICOLI AREA INFO & NEWS


Quanto conosci la tua lavastoviglie? Capitolo # 3 - Giugno 2018





Quanto conosci la tua lavastoviglie? Capitolo # 3


Bentornato nella nostra newsletter, ed eccoci qui al terzo capitolo della panoramica nel mondo delle lavastoviglie.





Riassunto delle puntate precedenti:

Il primo capitolo se ricordi bene parlava dei princìpi del lavaggio, se te lo sei perso o vuoi dare un’altra occhiata lo ritrovi cliccando qui


Nel secondo abbiamo parlato dei fattori determinanti per il risultato finale.
Anche questo se lo vuoi rileggere o te lo sei perso lo trovi cliccando qui



Oggi riprendiamo con il capitolo Natura dello sporco, manutenzione, malfunzionamenti e relative cause.


Cominciamo con LA NATURA DELLO SPORCO

Sulle stoviglie si depositano diversi tipi di sporco,  i tipi più comuni sono:

  • residui amidacei ( pasta, riso, patate, etc ).

  • residui da sostanze zuccherine ( torte, dolci, marmellata, zuccheri, etc ).


  • Lo sporco deve essere anche valutato in base allo stato fisico in cui si presenta.
    Lo sporco fresco immerso in acqua, calda o fredda, con un prodotto specifico è più facilmente solubile dello sporco secco.

    I depositi più spessi sono, ovviamente, i più difficili da rimuovere, quindi è consigliabile ripulire le stoviglie dal grosso dello sporco mediante una doccetta prima di inserirle in macchina.


    Proseguiamo con LA MANUTENZIONE DELLA LAVASTOVIGLIE

    Per avere la garanzia di un funzionamento corretto e duraturo è necessario:

    • # 1 Svuotare la vasca dopo l'uso ( una sola volta, a fine giornata ). Non rimuovere i flitri durante lo scarico dell'acqua sporca.

    • # 2 Pulire i filtri.

    • # 3 Lavare con acqua la macchina.

    • # 4 Lasciare aperta la porta per evitare il formarsi di cattivi odori.

    • # 5 Disincrostare la macchina almeno una volta al mese con prodotti specifici.
    • Questo aspetto è importantissimo per mantenere gli ugelli puliti ed efficienti, ma spessissimo viene sottovalutato.




      Andiamo avanti con i MALFUNZIONAMENTI E RELATIVE CAUSE

      LE STOVIGLIE NON VENGONO PULITE - controllare che:

      • # 1 Gli ugelli siano puliti e orientati correttamente e i mulinelli di lavaggio ruotino liberamente e alla velocità corretta.

      • # 2 La temperatura di lavaggio sia di 55-60° C.

      • # 3 Vi sia sufficiente quantità di detergente.

      • # 4 Il ciclo di lavaggio sia stato impostato con la durata corretta. Nelle macchine a traino o a cestello trascinato impostare la corretta velocità di trascinamento.




      • LE STOVIGLIE PRESENTANO DELLE MACCHIE - controllare che:

        • # 1 La pressione della rete idrica sia di 2-4 ATM ( da misurare durante il risciacquo ).

        • # 2 La temperatura di risciacquo sia di 75-90° C.

        • # 3 Il brillantante venga aggiunto nella giusta concentrazione.

        • # 4 La durezza dell’acqua sia inferiore a 9-10° F, altrimenti è necessario montare un addolcitore.



        • ECCESSIVA SCHIUMA NELLA LAVASTOVIGLIE - accertarsi che:

          • # 1 Il detergente sia di tipo professionale e non schiumogeno

          • # 2 La concentrazione del brillantante sia corretta

          • # 3 Le temperature di lavaggio e risciacquo non siano inferiori a quelle consigliate

          • # 4 L'eventuale pre-ammollo non sia stato effettuato con prodotti schiumogeni





          • SOLUZIONE DI ALCUNI PROBLEMI

            Per brevità inserisco questa tabella molto semplice e riepilogativa che ti potrà essere sicuramente di aiuto per individuare subito eventuali problemi



            Per chiudere inserisco un’altra tabella che – come la precedente - può aiutarti a capire quale può essere il problema se le stoviglie escono dal ciclo di lavaggio in un determinato modo:




            Siamo arrivati alla fine del terzo capitolo, ma prima di salutarti ci tenevo a darti un altro suggerimento a proposito dei detergenti da lavastoviglie che fanno parte del nostro catalogo prodotti:

            Nel capitolo precedente abbiamo accennato al DT 36 RILUX un prodotto concentrato adatto per tutti i tipi di macchine lavastoviglie e per ogni grado di durezza dell’acqua.Cliccando qui trovi la sua scheda tecnica

            Oggi voglio segnalarti l’ultimo nato dal nostro Laboratorio di Ricerca, un prodotto specifico che in presenza di acque dure è sicuramente il più efficace:

            DT336 HARD WASH Detergente liquido lavastoviglie specifico per acque dure, ecco la sua scheda tecnica la trovi cliccando qui
             

            Arrivederci al prossimo e ultimo capitolo.  



            Un caro saluto e che i tuoi affari vadano sempre meglio.





            Dario Ruggieri
            INDUSTRIE SMART
            Viale Lombardia, 49
            20056 Trezzo sull'Adda (MI)
            tel. +39 02 90961524



                     


            Se non desideri ricevere in futuro queste comunicazioni clicca qui e chiedi la cancellazione.



            Dario Ruggieri
            INDUSTRIE SMART

            INSERISCI UN COMMENTO PER QUESTO ARTICOLO


            Nessun commento
            CONDIVIDI QUESTA PAGINA
             
            SMART SRL - P.IVA: 08440520966
            Torna ai contenuti | Torna al menu